Tag Archives: ecosystem

Allarme WWF: entro il 2050 la catastrofe

Ci siamo.
Gli ecosistemi naturali si stanno degradando a un ritmo impressionate, senza precedenti nella storia della specie umana e la conseguenza più immediata é la perdita di biodiversità.  Sono le conclusioni del Living Planet Report 2006 (scarica il PDF), l’ultimo rapporto del WWF, giunto alla sua sesta edizione, presentato oggi a livello mondiale proprio da uno dei paesi a più rapido sviluppo, la Cina.
Secondo il rapporto, che é stato redatto dopo due anni di studi, la perdita di biodiversità già segnalata nelle precedenti edizioni é sempre più marcata e il consumo di acqua, suolo fertile, risorse forestali e specie animali ha raggiunto livelli intollerabili per il pianeta. Il rapporto dimostra che in 33 anni (dal 1970 al 2003) le popolazioni di vertebrati hanno subito un ‘tracollo’ di almeno 1/3 e nello stesso tempo l’impronta ecologica dell’uomo – cioé quanto ‘pesa’ la domanda di risorse naturali da parte delle attività umane – é aumentata tanto che la Terra non é più capace di rigenerare ciò che viene consumato. Infatti, tanto per fare un esempio, per l’Italia é stata rilevata una impronta ecologica pari a 4,2 ettari globali pro capite con una biocapacità di 1 ettaro globale pro capite. Significa che consumiamo “materie prime” (acqua, aria, cibo ed acqua) da altri 3.1 ettari. Consumiamo 3 volte quallo che possiamo produrre. E questo qui da noi, che siamo al 29simo posto nella classifica dei più ’spreconi’.

Il rapporto del Wwf ha analizzato in tutto 695 specie terrestri, 344 di acqua dolce e 274 specie marine. Negli oltre trent’anni presi in considerazione le specie terrestri si sono ridotte del 31%, quelle di acqua dolce del 28% e quelle marine del 27%. Il secondo indice, l’Impronta Ecologica, misura la domanda in termini di consumo di risorse naturali da parte dell’umanità . Il “peso” dell’impatto umano sulla Terra é più che triplicato nel periodo tra il 1961 e il 2003. Questo rapporto mostra che la nostra impronta ha già superato nel 2003 del 25% la capacità bioproduttiva dei sistemi naturali da noi utilizzati per il nostro sostentamento. Nel rapporto precedente era del 21%.