ciao Tracy

tracy
Tracy Nino. October 2000/2005 – November 2010

La tua famiglia ti saluta e ti augura di continuare a smangiucchiare le cacche e a correre felice; sei stata il cane più bello, dolce e bravo che abbiamo mai avuto. Non smetteremo mai di ricordare con dolcezza i tuoi occhioni neri e quel muso a siluro, i tuoi warf quando mi vestivo e tu non volevi che io uscissi, le tue incessanti richieste di cibo, le tue scampagnate con Peter alla ricerca di zozzerie sulle quali strusciarti e neppure potremo dimenticare il giorno che ti abbiamo presa, quando Paolo ti ha spazzolata per la prima volta dopo anni di prigionia. E io non dimenticherò il colle Oppio, le vacanze insieme, la tua pazienza, il tuo carattere mite. Grazie per tutto quello che hai fatto per noi e per come hai cambiato, davvero, le nostre vite.
Ora sei davvero libera, corri, vai e non voltarti che mi viene da piangere!

Chi non ha mai posseduto un cane, non sa cosa significhi essere amato.
— Arthur Schopenhauer