Monthly Archives: November 2011

Flu

Anche quest’anno un piccolo ed aggressivo virus mi ha messo a tappeto per un paio di giorni; ma come sarà fatto, che aspetto avrà mai? Ecco come possono apparire questi mostruosi rompiballe… ma intanto sono già guarito, tiè.

dc6c405ee8
ffc0e543a4
4e4e4a83e6
9fa4e0ff4f
Influenzavirus visualization. Made with Processing.

Ma è di questi giorni la notizia che l’Università Erasmus Medical Center di Rotterdam, sia in procinto di pubblicare i risultati di uno studio effettuato sul virus H5N1 (il virus dell’aviaria o bird flu). I ricercatori di una delle più importanti Università olandesi hanno scoperto che H5N1 potrebbe rapidamente modificarsi in una forma altamente contagiosa per l’uomo, e lo hanno dimostrato testandone una versione modificata su dei furetti, che hanno un sistema respiratorio molto simile a quello umano. Il virus creato nei super laboatori di Erasmus MC è ora trasmissibile per via aerea, basta cioè uno starnuto per propagarlo da uomo a uomo (fino ad ora, in natura, il contagio avviene solo da volatile a uomo: mangiandone le uova o le carni non cotte o mal cotte, lavorando in un pollaio con animali infetti, e toccandoli). Questa mutazione genetica può avvenire in natura (per ora non è ancora successo) ma conoscere quale sia la mutazione che lo renderebbe devastante ci può aiutare a combatterlo in caso di pandemia; possiamo tenerlo d’occhio e vedere se con l’insorgere dei prossimi focolai (è già in atto un nuovo focolaio in Vietnam), questo si stia modificando nella direzione che temiamo. Lo studio è stato effettuato col contributo del ministero per l’ambiente e per le infrastrutture olandesi, ed in parte commissionato dall’ American National Institutes of Health. La polemica è forte anche sul piano della pubblicazione di questi studi: c’è chi pensa che sia una pessima idea rendere pubblici gli step necessari a renderlo il virus che potrebbe spazzare via il 60% della popolazione umana; ricordiamoci che un virus del genere può essere usato come arma di distruzione di massa. Paura? Beh io riporto solo la notizia, anche perchè per caso è uscita proprio oggi che pubblico questi mostriciattoli 3D. Coincidenze?

modoslider(s)

modoslider
© modostudio

I talentuosi amici di modostudio mi hanno chiesto di realizzare un paio di nuovi imagesliders per il loro sito. Ne ho quindi realizzato uno per la homepage basato sul markup esistente in pagina ed uno per i singoli progetti generato da un feed xml – cioè il DOM relativo a lista ed immagini sono iniettati a runtime; quest’ultimo, in particolare, è una versione modificata del mio jQuery slideViewer, adattato allo scopo per poter usare i feed preesistenti (xml con nome e path delle immagini) che servivano a generare le galleries implementate con SlideShowPro, un Flash-based gallery engine che ha fatto il suo tempo. Lo slider per la home invece si presenta come un endless scroller con thumbnails.