Monthly Archives: May 2008

processing.js

processing.jsIl buon John ci stupisce con la sua ultima ‘fatica‘. Il porting del linguaggio di programmazione Processing in JavaScript. Processing.js (così come processing in Java), permette di realizzare applicazioni interattive e farle girare all’interno di un browser, ma la versione js sfrutta l’accoppiata js/canvas (per il momento gli esempi più ‘impressive’ girano su Firefox 3 beta, Opera 9.5 e l’ultimo WebKit Nightly built) e quindi ci vuole Firefox2, Safari3, Opera9 o IE con excanvas. A differenza di processing versione Java, che gira sotto forma di applet nel browser, processing.js usa il tag <canvas>, un ‘elemento’ HTML per mezzo del quale si può disegnare via scripting, – appunto JavaScript – creare animazioni ed effetti grafici. E’ una valida (ma non semplicissima) ed entusiasmante alternativa a Flash e sia questa iniziativa come altre, rivoluzioneranno nel medio periodo il modo di progettare e sviluppare la user interaction e l’ interface design.

Tutto questo fermento in ambito opensource conferma che il mondo continua a muoversi in questa direzione e che il browser non verrà mai abbandonato – come dicevamo nel post sulle web-tv on-demand – ma anzi, lo sviluppo degli stessi permetterà la distribuzione di WebApps sempre più sofisticate e forse, presto, sarà l’unico strumento che gli utenti dovranno avere per poter usare fogli di calcolo, applicazioni di image editing, word processing ecc. Un mondo di applicazioni distribuite che girano tutte, semplicemente nel browser. Questa é la direzione più plausibile, ed auspicabile.

Processing is an open source programming language and environment for people who want to program images, animation, and interactions. It is used by students, artists, designers, researchers, and hobbyists for learning, prototyping, and production. It is created to teach fundamentals of computer programming within a visual context and to serve as a software sketchbook and professional production tool. Processing is developed by artists and designers as an alternative to proprietary software tools in the same domain.

Per giocare con processing.js ci vuole una certa dimestichezza coi concetti chiave della programmazione OO e con JavaScript in genere. I miei complimenti a John Resig (già ideatore e team leader di jQuery), per un’altra idea davvero notevole in favore -alla fine- dell’uso di software opensource e della creatività.

Vediamo cosa si può fare con processing.js (questi esempi funzionano tutti con Firefox2 ++): cominciate con questa; non c’è trucco e non c’è inganno (Flash), e tra l’altro, a differenza di qualsiasi DIV, P e famiglia, coi canvas si possono creare forme tonde e lavorare su interazioni del genere.

Sorridete? Fà venire in mente gli ‘anni 2000-2005′ quando artisti e designers di tutto il mondo, con i loro stupefacendi ‘flash experiments’ (Praystation, Bit-101 tanto per citarne un paio tra i più innovativi… all’epoca) contribuirono a rendere Flash quello che è diventato; ma a questo punto, visto il supporto nativo dei canvas per tutti i browser di prossima release, potremmo assistere allo sviluppo di questi frameworks e di questo tipo di tecnologie per lo sviluppo di UI.

Processing.js demos
All Examples Written by Casey Reas and Ben Fry
Basic demos, topical demos, custom “in the wild” demos

 

World Scenic Flights

Ricetta per lo short-film modellistico: videocamera, passione per gli elicotteri R/C, ottimo ‘pollice’ sugli stick, un certo budget per i viaggi, un centinaio di amici e supporters in giro per il mondo, una colonna sonora.

Loading the player…


© HeliGraphix

Ecco World Scenic Flights, uno short film di 8 minuti girato tra le più belle location del mondo: Australia, Brasile, Cina, Egitto, India, Korea, Nepal, Malesia, Messico, Russia, Scandinavia, Senegal, Singapore, Indonesia, Thailandia; sono lo sfondo per un volo estremamente tecnico e pulito di un elicottero R/C (uno Henseleit Three Dee) pilotato da Tobias Wagner (Heligraphix), già autore di uno dei primi atterraggi su soffitto mai tentati (2002) .

Si é rischiato molto anche per eseguire alcune riprese (come sulle cascate del Niagara, o sulla baia di Sydney), in condizioni ambientali tali da rendere impossibile il recupero del modello in caso di crash.
Molto creativo, piacevole da guardare e fatto bene.

We started off documenting very demanding R/C helicopter stunts and world records, performed by ourselves.

— Tobias U. Wagner

Lo Henseleit Three Dee MP XL E, progettato e prodotto da Jan Henseleit (Jübek – Germania), è la versione elettrica (12 celle li-po cioè 44.4 Volt, per 2000+ Watt di assorbimento cioè circa 3 cavalli vapore) ed XL (Xtra Large) con pale da 700mm (tipo NHP Razor), della meccanica Three Dee MP acquistabile su Revolution Models o su Henseleit Helicopters; un modello del genere, completo, costa intorno ai 2000 euro, TX escluso.

Tobias ha portato con se l’elicottero in giro per il mondo, con i tre (credo) HeliGraphix hanno girato e montato il video, poi é stata aggiunta una colonna sonora ad-hoc realizzata da Patrick Damiani e ne è nato uno short-film che merita di essere definito tale, con un finale ‘emozionale’; non si tratta dell’hovering nel piazzale sotto casa, ma il risultato del connubio pollice-sfondi-volo 3D tali da rendere questo filmato unico nel suo genere. Andava annotato e diffuso anche da qui.