Monthly Archives: April 2007

modostudio

modostudio.net è il sito dello studio di architettura dei miei amici Giorgio, Roberto e Fabio.

modo250407

modostudio si occupa di progettazione architettonica, urbanistica ed industrial design coniugando alla sperimentazione, teoria, ricerca ed innovazione architettonica una elevata conoscenza tecnica e professionalità, grazie alla integrazione delle rispettive competenze dei suoi partners ed alla continua collaborazione e contributo di esperti.

Il sito, di cui ho curato il design e lo sviluppo del front-end è realizzato in (x)html semantico.

Si contraddistingue per la leggerezza del markup, la semplicità di gestione, per il suo design così pulito che fa risaltare i bellissimi rendering realizzati da Fabio e visualizzati tramite il flash component SlideShowPro.

jQuery, the book

E’ ufficiale e a luglio uscirà il libro “Learning jQuery: Better Interaction Design and Web Development with Simple JavaScript Techniques” di Karl Swedberg e Jonathan Chaffer e allora si che inizieremo a fare sul serio, col jQuery.

color_imageAnche perchè qui in ufficio sono tutti entusiasti (ho fatto delle demo con dei piccoli snippet di codice per qualche progetto qui e lì), ma altrettanto riluttanti ad usare la documentation o le risorse in rete perchè anche se è fatta molto bene e ricca di esempi, non parte proprio da zero, ma dà per assodati alcuni princìpi e se non si è fatto alcun ‘esperimento’ non è che jQuery sia così immediato.
Come dice il titolo, il libro è scritto per essere comprensibile per tutti coloro che hanno un background da ‘web-designer’ che non hanno molta – o nessuna – esperienza col javascript. Consideriamo che questo è un ‘altro modo’ di scrivere javascript e appunto, la potenza stà nella sintassi che va ‘digerita’ e un bel libro aiuta molto.

una discesa mozzafiato

Gli elicotteri possono atterrare senza l’ausilio del motore compiendo una manovra che si chiama autorotazione. Questa manovra permette di atterrare in sicurezza in caso di avaria grave al motore e viene ripetuta più volte durante l’addestramento per il brevetto di pilota di elicotteri (veri).

Loading the player…


Autorotation on a R22

Per quelli r/c come il mio, non è necessario un brevetto ma vi assicuro che fare un’autorotazione col modello o con quello vero è comunque una smaltita. Un’incredibile planata fino a terra, mantenuta sempre sul limite ed eventualmente pure con lo stomaco nelle orecchie, in quello vero.

new World Rail Speed Record

Le ferrovie francesi hanno stabilito il nuovo record mondiale di velocità su rotaia raggiungendo i 574,8 km orari con un Tgv speciale. Il record è stato segnato sulla nuova linea East European LGV; di potenza doppia rispetto al Tgv normale, la vettura denominata V150 e costruita da Alstom ha ampiamente battuto il precedente record di 515,3 chilometri orari stabilito il 18 maggio 1990 da un Tgv francese tra Parigi e Tours.

Loading the player…


574,8 Km/h is the new world rail speed record set at 13:13 on April 3rd, 2007 by a Tgv V150

In Italia vuoi per le condizioni geo-morfologiche, vuoi per i soldi che si mangiano quelli in poltrona a Roma, non avremo mai un treno del genere. Un mio amico mi faceva notare che però l’ETR (Eurostar) che abbiamo noi potrebbe andare anche più veloce di quanto va, ma mancano le infrastrutture cioè linee veloci. Comunque, ormai abbiamo un gap tale con altri Paesi della UE che non credo riusciremo mai a riprenderci… boh(?!)

la Nuova Casa

Eccoci nella nuova casa, situata nelle campagne a nord di Roma, precisamente a Formello. Contiamo di terminare il trasloco entro sabato 7 aprile.

Ci sono 4 cavalli, 6 cani + il mio, un pò di gatti ed il posto si trova in discesa tra due colline; c’è un bellissimo verde tutto intorno, si respira aria buona, ci sono degli ottimi ristoranti e least but not last, non dovrò più prendere l’auto per andare al campo di volo e far volare i miei modelli.
Ragazzi da domani avviamento e decollo direttamente dal giardino!

Ahh che pace che c’è, certo dovrò svegliarmi un pochino prima per venire in treno a Roma per lavorare, ma ci pensate che bello il weekend? Cenetta in giardino, barbeque sotto il sole…. basta inquinamento, rumore, caos, traffico e parcheggi.
Che bello!